SALUTE DEL PIEDE

Come scaldarsi i piedi freddi a letto

By  | 

C’è chi non riesce ad addormentarsi a causa dei piedi freddi a letto. Come fare? Vediamo perché capita e qualche rimedio della nonna contro i piedi freddi.

piedi-freddi-coperte

Piedi ghiacciati a letto? Non dormite per colpa dei piedi troppo freddi? In questo periodo capita.

Fuori fa freddo e, tornati a casa dal lavoro, la sera dopo aver cenato, spesso ci si infila sotto le coperte con i piedi freddi! Un inconveniente, questo, molto fastidioso, che spesso impedisce di addirittura di prender sonno. Indossare calzini di lana o imbottiti non sempre è la soluzione, anche perché magari nel corso della notte capita di svegliarsi a causa del troppo caldo avvertito dopo qualche ora!

Vedi anche la nostra guida per tenere i piedi al caldo durante il giorno.

Innanzitutto va detto che quella del freddo ai piedi, e anche alle mani, è una problematica che riguarda la circolazione del sangue. Infatti le nostre estremità nella stagione invernale si raffreddano per una questione, possiamo dire, di sopravvivenza: quando la temperatura esterna si abbassa molto il nostro corpo si difende cercando di mantenere il calore attraverso il sistema circolatorio, e così decide di sacrificare mani e piedi a vantaggio del resto dell’organismo, per proteggere gli organi interni, più importanti.

Vedi anche: Perché ho sempre i piedi freddi?

Il fastidio dei piedi freddi inoltre è senza alcun dubbio un fastidio più femminile che maschile: quanti uomini si lamentano delle compagne che nel letto, appunto durante la brutta stagione, cercano di riscaldare i loro piedi appoggiandoli o strofinandoli addosso al malcapitato che dorme assieme a loro! Pare che ci sia una spiegazione scientifica: sembra che la colpa sia da ricercare negli estrogeni, ormoni femminili che regolano la vasocostrizione ed accentuano tale processo di raffreddamento delle estremità nelle donne.

Ma come rimediare ai piedi “gelati”? Esistono vari metodi per ovviare a questo problema e dormire sonni tranquilli nel tepore. Ecco qualche rimedio della nonna per scaldare i piedi a letto:

Pediluvio caldo e massaggi per stimolare la circolazione

1) Una possibile via è quella del pediluvio in acqua calda (ma non troppo: 37°) in cui si sarà fatto sciogliere del sale: dopo avervi tenuto i piedi freddi in ammollo per 15 minuti circa, fare un massaggio con del sale grosso umido, che poi verrà risciacquato, e quindi asciugarli.

2) Altro sistema contro i piedi freddi a letto è quello del massaggio ai piedi, da fare con movimenti circolari andando dalle dita verso il tallone: lo si può compiere anche usando una crema per i piedi all’eucalipto, così da amplificarne gli effetti benefici. Oppure il massaggio ai piedi freddi può avvenire con un po’ di pepe macinato o in polvere, da strofinare in particolare sulle piante: può apparire strano, ma è un metodo collaudato e peraltro molto praticato dagli sciatori, con cui si avvertirà un grande calore, segno che la circolazione si sta riattivando.

Il calore di una tisana o della borsa dell’acqua calda

3) Non sarà del tutto risolutiva, ma aumenterà un po’ la temperatura interna, concedendo sollievo, anche una tisana o un infuso: è da sorseggiare prima di andare a letto e la miscela più indicata appare quella allo zenzero. Dovete evitare, invece, tra le bevande, il caffè, che ha proprietà di vasocostrizione e quindi non farebbe che peggiorare la situazione.

4) Da non trascurare pure il vecchio notissimo rimedio della borsa dell’acqua calda, sempre efficace: è infatti ottimo per riscaldare le estremità fredde, sia che si ricorra a una borsa dell’acqua calda classica che a una elettrica, come pure ai sacchetti di grano o semi da scaldare nel microonde.

Sulle punte contro i piedi freddi

5) Se volete invece un modo veloce per scaldarvi i piedi “gelati”, c’è sempre il movimento: semplicemente alzatevi sulle punte dei piedi e restate nella posizione per 30 secondi con i talloni sollevati da terra, quindi appoggiate nuovamente tutta la pianta del piede. Ripetendo questo facile esercizio per almeno 7 volte, il sangue sarà stimolato a fluire più rapidamente e si scalderanno in tempi molto brevi.

Se adotterete uno di questi sistemi, la nottata trascorrerà serena, per le donne come per i loro partner, che non dovranno più trasalire quanto sentono all’improvviso i piedi “ghiacci” addosso!

Vedi anche: Arriva l’inverno, rimedi contro i geloni ai piedi