SCARPE MANIA

Quando sono state inventate le scarpe?

By  | 

L’essere umano le porta praticamente da sempre. Secondo alcuni antropologi le scarpe sono state inventate circa 40mila anni. Certo, non erano belle come quelle di oggi…

Per molto tempo si è pensato che l’utilizzo delle scarpe nella nostra specie fosse cominciato circa 9mila anni fa. Ma alcuni antropologi, osservando le ossa dei nostri antenati di 40mila anni fa, sono portati a pensare che probabilmente è in quel periodo che gli uomini hanno iniziato a coprire e proteggere i propri piedi. Il freddo, il terreno impervio: i motivi per cui è nata l’esigenza di indossare le scarpe sono gli stessi per cui le indossiamo oggi. Quindi prima dei sandali, diffusi in Mesopotapia già nel 1600-1200 a.C., e poi ovviamente tra gli egizi, i greci e i romani, erano le scarpe chiuse, soprattutto tra le popolazioni di montagna, quelle più diffuse. Nelle regioni dal clima temperato per molti secoli si sono utilizzati solo i sandali. Si sa ad esempio che gli Ittiti (1300 a.C.) nel deserto usavano gli infradito, esattamente come quelli che usiamo noi ancora oggi, per evitare che il piede affondasse completamente nella sabbia.

In seguito la scarpe si è evoluta di pari passo con l’evoluzione culturale dell’umanità. Nel medioevo erano diffusi gli zoccoli di legno o poverissime scarpe o stivaletti di pelle avvolta attorno al piede. Le scarpe iniziano a cambiare e a diventare di moda nel XIV secolo in Europa, soprattutto in Inghilterra e in Francia, ovviamente tra i nobili. Sono di questo periodo le poulaine, con la punta che poteva arrivare a essere lunga anche 20 cm. Scarpe ridicole? Beh, considerate che i nostri avi penserebbero la stessa cosa delle nostre.

Nel XVII le scarpe iniziano ad “alzarsi” e quindi compaiono i tacchi, sia tra gli uomini sia tra le donne. Da qui in poi si affermano modelli che ancora oggi, seppure con qualche piccola variazione, possiamo trovare nei negozi di scarpe. Poi nel XIX secolo, con l’industrializzazione, le scarpe iniziano a essere prodotte in serie e si differenziano a seconda dell’utilizzo: scarpe da sera, scarpe sportive, scarpe da lavoro e via dicendo.

Oggi è passato molto tempo dai primi esemplari di scarpe inventate per proteggersi dal vento e dal suolo ed è impossibile dire quanti tipi di scarpe esistano nel mondo, soprattutto considerando che ogni anno ne vengono disegnati migliaia di nuovi modelli. Eppure non in tutto il mondo vengono utilizzate, dato che è molto frequente, in diverse popolazioni (ad esempio in Africa, ma non solo), crescere e vivere senza le scarpe, considerate inutili.