GUIDE

Come lavare le pantofole senza rovinarle

By  | 

Da quelle fatte di pelle, oppure di pelo o ancora di cotone, vediamo i modi più efficaci per pulire le pantofole senza rovinarle.

pantofole

Come lavare le pantofole senza rovinarle? Per chi ama avere i piedi sempre al caldo, in inverno una delle soluzioni più indicate è indossare sempre le pantofole. Le pantofole sono un tipo di calzatura ideata per essere portata in casa e nonostante non si usino mai all’aperto, possono comunque sporcarsi o semplicemente accumulare polvere. Il lavaggio delle pantofole dipende dal materiale in cui sono fatte, che può essere sempre diverso, dalla pelle, al cotone, oppure al velluto. Ecco la nostra guida su come lavare le pantofole senza rovinarle.

Vedi anche: Come lavare le scarpe in modo naturale

Pantofole in cotone, come lavarle

La pantofola in cotone consente una pulitura abbastanza semplice sia in lavatrice che a mano. Essendo il cotone un materiale molto diffuso e utilizzato per molti capi ed accessori, ogni lavatrice include un programma apposito per effettuare il lavaggio appropriato.

E’ sufficiente quindi mettere le pantofole in lavatrice, con i bianchi se bianche e con i capi colorati se colorate, e attivare il programma giusto senza aver dimenticato di mettere prima il detersivo nella vaschetta. Normalmente la temperatura dell’acqua può andare dai 60 gradi per capi sporchi fino a 90 gradi per capi molto sporchi. Per il lavaggio a mano è sufficiente riempire il lavandino di acqua calda e lasciarvi le pantofole per quindici minuti, dopo averle strofinate con un sapone delicato.

Pantofole in pelle, come si puliscono

Le pantofole in pelle richiedono una pulitura più delicata, essendo la pelle un materiale che richiede un certo riguardo. Spesso le suole delle pantofole possono essere di gomma. Per pulire la gomma è sufficiente imbevere un panno di acqua e sapone delicato, e strofinare con cura la parte sporca della suola. Per quanto riguarda invece le parti in pelle della pantofole, è consigliabile usare prodotti appositamente realizzati per lavare la pelle. Per garantire un risultato perfetto, potete anche utilizzare un lucido per scarpe in pelle sulle parti esposte della vostra pantofola. Così facendo dopo la pulizia sembreranno come nuove.

Vedi anche: Come eliminare la puzza dalle scarpe

Come lavare le pantofole in feltro o in velluto

Questo tipo di pantofole dev’essere lavato a mano, per evitare di ritrovarsi brutte sorprese una volta aperto il cestello della lavatrice. Mettetele in una bacinella di acqua fredda e aggiungete qualche goccia di limone oppure dell’aceto bianco. Queste sostanze garantiranno una pulizia sicura delle vostre pantofole senza rovinarle. Lasciatele a mollo per una quindicina di minuti e poi fatele asciugare all’aperto.

Come lavare le pantofole scamosciate con pelo

Le pantofole scamosciate in pelo non possono essere lavate immergendole nell’acqua, quindi bisogna evitare lavandini, catini e lavatrice. La cosa migliore è procedere con un lavaggio “a secco”, utilizzando dei solventi appositi per la pelle scamosciata. Esistono sul mercato dei kit che vendono degli spazzolini da utilizzare per detergere la parte superiore della pantofola, mentre per l’interno è sufficiente usare un panno imbevuto di acqua e pochissimo sapone. Dopo la pulizia ricordatevi di mettere le vostre pantofole ad asciugare.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *