SALUTE DEL PIEDE

Piedi caldi in menopausa: sintomi e rimedi

By  | 

Non solo in estate, ma anche durante la menopausa i piedi possono diventare molto caldi e costituire un vero e proprio disturbo per le donne che attraversano questa delicata fase della vita. Vediamo perché e come risolvere.

Tra i vari sintomi della menopausa ce n’è uno in particolare che può diventare davvero fastidioso e, soprattutto se notturno, compromettere la qualità della vostra nottata ma anche della vostra giornata. Si tratta dei piedi caldi. Sì, è un sintomo di cui non si sente parlare molto, ma in verità molte donne durante la menopausa soffrono di questo disturbo e per alcune può diventare un vero e proprio problema fastidioso e anche doloroso. Ma scopriamo esattamente in cosa consiste e perché succede e soprattutto cosa fare per porvi rimedio.

Sintomo dei piedi caldi in menopausa: cos’è?

Il sintomo dei piedi caldi in menopausa consiste nell’avvertire una forte sensazione di calore ai piedi. Durante la notte, molte donne devono addirittura spostare i piedi fuori dalla coperta e metterli all’aria per tentare di lenire la sensazione di bruciore e calore. E ovviamente, questo compromette la qualità del sonno, dando origine a stress e tensioni che non possono far altro che aggravare ulteriormente il sintomo, influendo sulla vita delle donne soprattutto dai 50 anni ai 60 anni ma anche oltre. Un circolo vizioso da cui quindi sembra difficile uscire, ma comunque non impossibile. Vediamo come.

Calore ai piedi, cosa fare? I rimedi

Sono molte le cause responsabili del sintomo dei piedi caldi in menopausa. Fra queste, una carenza, ad esempio, di vitamina B5. Soprattutto se stiamo attraversando una fase di stress e ansia molto forte (che peraltro non è una cosa infrequente durante la menopausa) i livelli di vitamina B calano drasticamente. Integratori di vitamina B possono quindi intervenire su questo problema. Rivolgetevi sempre e comunque al vostro medico curante per una prescrizione esatta.

Per agire direttamente sul sintomo invece, alcune donne usano dei cuscinetti refrigeranti. Normalmente consigliati nel caso delle vampate, vanno messi sotto le coperte durante la notte per raffreddare le lenzuola e consentire un sonno più disteso. Se posizionate ai piedi del letto, proprio come una borsa dell’acqua calda ma al contrario, agiranno immediatamente sui vostri piedi, abbassandone la temperatura.

Vedi anche: Piedi gonfi con il caldo, cause e rimedi

Quali sono le altre cause del sintomo dei piedi caldi?

La menopausa è un processo naturale che viene innescato dalle variazioni dei livelli ormonali nel corpo femminile, e determina la fine dell’età fertile. Queste oscillazioni ormonali intervengono anche su tutte le ghiandole del sistema nervoso e su quello che regolano la temperatura. Di conseguenza, avvertire forti variazioni di temperatura (come ad esempio le famose vampate) è un sintomo del tutto normale durante la menopausa.

Anche i piedi caldi sono quindi la diretta conseguenza di questo tipo di manifestazioni. Inoltre, il sintomo dei piedi caldi può anche essere causato da una cattiva circolazione. Quindi, al di là della menopausa in sé, è sempre consigliabile farsi controllare periodicamente la pressione dal vostro medico curante.

Un’altra abitudine assolutamente da evitare in caso di piedi caldi è quello di indossare scarpe scomode e sbagliate durante il giorno. Prediligere quindi scarpe basse, confortevoli, che consentano al piede di respirare in ogni momento della giornata senza sensazioni di costrizione è un’ottima pratica per avere i piedi meno stressati durante la notte. Bando quindi ai tacchi alti e alla scarpe strette, senza tuttavia per forza rinunciare allo stile.

Giornalista freelance, appassionato di design, moda e innovazione. Non ha molte scarpe, ma le ama tutte.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.