GUIDE

Scarpe per camminare: 5 caratteristiche fondamentali

By  | 

Scegliamo insieme le scarpe per camminare. Queste sono le  carattestiche fondamentali.

Avete deciso di camminare perché fa bene, fa dimagrire ed è divertente. Bravi. Ma ora dovete scegliere le migliori scarpe per camminare, giusto? Ovvero quelle adatte al vostro piede. Ecco come scegliere.

Le caratteristiche fondamentali delle scarpe per camminare:

  1. Tallone ammortizzato
  2. Tomaia traspirante
  3. Devono essere scarpe leggere
  4. Devono essere scarpe comode e del numero giusto (banale ma importante)
  5. La suola deve consentire una “rullata” completa

Partiamo dall’ultimo punto: cosa vuol dire che la scarpa deve consentire una rullata completa?

Il movimento che compie il piede (e la scarpa) quando camminiamo

La rullata, come dice la parola, è il movimento completo del piede dal tallone alla punta delle dita. La scarpa per camminare giusta consente di appoggiare bene al suolo il tallone (ammortizzato) e la pianta del piede fino a compiere un passo completo, dita dei piedi comprese, che devono spingere correttamente.

Si capisce la progressione del piede durante la camminata da questa immagine:

Alcune scarpe da corsa o running non consentono il movimento completo perché sono fatte appunto per correre e portano la persona ad avere una postura leggermente in avanti, senza poggiare mai completamente tutto il piede dal tallone alla punta.

Per camminare invece è fondamentale che questo movimento venga fatto correttamente, ecco cos’è la rullata completa. Quindi una scarpa giusta è una scarpa con il tallone adatto, ma anche con la suola più scanalato che consente una buona aderenza al suolo.

Anche per questo motivo le scarpe da running non sono l’ideale per camminare. Sono comode e per qualche camminata possono andare, ma non abitualmente, perché non sono progettate per questo. Ancora meno vanno le scarpe da trekking, troppo rigide, pensate per altri contesti e non per le passeggiate e camminate.

Scarpe per camminare: la comodità prima di tutto

Esempio: Asics – Gt walker (prezzo: 135 euro circa)

A questo aspetto aggiungiamo la comodità, fondamentale: la scarpa deve aderire al piede, dev’essere leggera e flessibile, deve consentire il movimento senza problemi.

La tomaia traspirante consente invece di tenere il piede sempre fresco ed evitare l’effetto “piede bollito”, eccessi di sudore e via dicendo.

Tutte queste caratteristiche si trovano in scarpe tecniche adatte alla camminata, o walking, che sarebbe la stessa cosa (così come le scarpe da running sono quelle da corsa).

Ovviamente la scelta della scarpa dipende anche dal tipo di camminata che dovete fare.

Per le piccole camminate quotidiane, ad esempio in città dalla macchina all’ufficio per capirci, una semplice scarpa sportiva comoda va benissimo.

Per camminate sportive invece consigliamo di scegliere scarpe tecniche come quelle appena descritte.

Diverso poi è se decidete di camminare su terreni sterrati, sentieri, campagna, boschi. Allora servono scarpe con la punta rinforzata, impermeabili e con la suola più grossa e con più scanalature. Discorso diverso ancora per i lunghi cammini.

Il consiglio è di non risparmiare: la qualità è un investimento.

Su cosa investite? Intanto sulla vostra salute: una scarpa sbagliata può provocarvi dolori ai piedi, problemi posturali, demotivarvi nel vostro programma di camminata. E poi anche sulla durata della scarpa: le calzature di qualità durano più nel tempo, e una scarpa diventa comoda soprattuto dopo un po’ di usura. Se risparmiate troppo, dopo un po’ di usura dovrete buttare la scarpa. Non proprio un affare.

Questi i nostri consigli per scegliere le scarpe per camminare. Come abbiamo detto sono caratteristiche valide nella scelta di calzature per camminare in città, in viaggio, nei parchi o in altri luoghi simili. Per situazioni particolari, con terreno molto diverso, il tipo di scarpa può cambiare.

Un consiglio: fidatevi anche dei consigli dei negozianti, a meno che non le compriate online. In quest’ultimo caso chiedete pure nei commenti qua sotto, vi risponderemo volentieri!

Giornalista freelance, appassionato di design, moda e innovazione. Non ha molte scarpe, ma le ama tutte.

10 Comments

  1. Angelo

    12 aprile 2018 at 8:26

    Dalla mia esperienza molto dipende dall’uso, cioè dalla frequenza.Se le usate per mezz’ora magari sembra anche che vadano bene, ma non è così. Dopo un mese iniziano i dolori. E non solo ai piedi! Poi ovviamente dipende da quanto si cammina. Se camminate tutti i giorni è meglio usare delle scarpe apposite, secondo me. Ma senza esagerare. Vedo gente con scarpe da 150 euro per fare una passeggiata di 15 minuti nel parco…. ma dai, ma scherziamo! 🙂

  2. Angela

    16 aprile 2018 at 14:27

    Ciao secondo voi per camminare meglio scarpa alta o bassa? cioè alta intendo che arriva alla caviglia oppure scarpa bassa che sta sotto la caviglia… a me per le storte hanno detto meglio sopra la caviglia

    • Mattia Tarantini

      17 aprile 2018 at 11:01

      Ciao Angela, dipende da dove cammini. Forse ti hanno consigliato delle scarpe sopra la caviglia (come scarpe da trekking, ad esempio, vedi qua https://scarpealte-scarpebasse.it/come-scegliere-le-scarpe-da-trekking/) perché vuoi fare passeggiata in montagna o su terreni accidentati…

      Ma se cammini in piano direi che una scarpa bassa è l’ideale, e mi riferisco a una classica scarpa da ginnastica adatta alla camminata e/o alla corsa come quelle mostrate nell’articolo sopra. Una scarpa alta, se usata su un terreno non adatto, può anche darti problemi di postura, anche perché spesso hanno la suola carrarmato. Ciao!

  3. Spike

    18 aprile 2018 at 11:50

    per me nike, asics e new balance. una cosa: per camminare non c’è bisogno di spendere 200 euro. ci sono persone che per fare una passeggiata si comprano scarpe da professionisti, si trovano buone scarpe per camminare anche a prezzi per noi comuni mortali!

  4. Corinne

    23 aprile 2018 at 9:16

    Buongiorno ma come scegliere delle scarpe adatte alle camminate che vadano bene in inverno ma anche in estate? Nei negozi sono tutte leggere e traspiranti, ma poi in inverno non sono fredde? Ci vogliono due paia di scarpe per camminare? O è solo per farci spendere soldi? 🙂

    • Mattia Tarantini

      30 aprile 2018 at 12:56

      ciao Corinne,
      in effetti ci vorrebbero due paia di scarpe, invernali ed estive. Le prime magari sono impermeabili e più adatte alla stagione fredda e piovosa; le seconde più leggere e traspiranti. Non è solo un modo di farci spendere soldi (anche se a volte compriamo troppe scarpe, è vero) ma parliamo proprio di due cose diverse, pensate per stagioni diverse. Non puoi andare a camminare con delle scarpe invernali, i piedi inizierebbero a bollire 🙂
      Nella scelta è importante anche il ruolo dei calzini, non sottovalutarlo. Per altri dubbi chiedi pure!

  5. Luca C.

    3 maggio 2018 at 12:53

    buongiorno, ma è vero che le scarpe da running non vanno bene come scarpe per camminare perche’ hanno il tallone diverso? io vado a camminare su una pista ciclabile con delle asics da running

    • Mattia Tarantini

      3 maggio 2018 at 13:01

      ciao Luca,
      “non vanno bene” è un po’ troppo forte come affermazione 🙂 diciamo che dipende. E’ vero che sono scarpe diverse e in parte proprio per il motivo che dici tu: il tallone nelle scarpe da corsa è un po’ diverso, dato che è diverso il movimento che compie il piede rispetto alla camminata. Per questo motivo nei negozi troviamo scarpe da running e scarpe da walking (dato che ora vengono chiamate tutte così, in inglese!).

      Questa è la teoria. Sinceramente la pratica è che se una scarpa a te va bene per camminare, allora è quella giusta. Se cammini con una scarpa e non ti ha dato problemi di nessun tipo, puoi continuare a usarla anche per camminare. Perdona la risposta lunga!

  6. Giuseppe

    15 maggio 2018 at 15:21

    ciao, ma in estate possono andar bene i sandali per camminare? non mi riferisco alla camminata veloce sportiva, ma camminate ad esempio su sentieri

  7. Manelli

    17 giugno 2018 at 10:42

    Le scarpe per la camminata veloce possono essere le stesse scarpe da running?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.